lunedì 18 settembre 2017

Buon anno scolastico




Cari bambini e ragazzi, cari genitori, insegnanti e personale scolastico,

per una serena convivenza a scuola, contro il bullismo e il cyberbullismo che dilagano nella nostra società, scegliamo la GENTILEZZA!

Il senso comune odierno spesso la valuta con scetticismo, dà per scontato che la gentilezza sia un comportamento che non fa tendenza e la associa alla virtù dei perdenti. Invece è una marcia in più, di cui andare orgogliosi e fieri. La rinuncia alla gentilezza ci priva di un piacere fondamentale per il nostro senso di benessere e di un valore irrinunciabile per una pacifica convivenza.

Gentilezza vuol dire senso civico, rispetto delle regole e della cosa pubblica, tolleranza e empatia verso gli altri, accettazione e valorizzazione delle differenze. I gesti di gentilezza sono un antidoto per abbattere aggressività e maleducazione e ci fanno mettere al centro la cura, l’attenzione e la solidarietà verso gli altri.

Nella giornata mondiale per la gentilezza a novembre la celebreremo in modo particolare, ma è nel nostro cammino scolastico che vogliamo lasciarci prendere tutti giorno dopo giorno dalla forza della gentilezza, così da coltivare una convivenza armoniosa.

La gentilezza ha alleati preziosi: il silenzio, l’ascolto, la parola giusta al momento giusto. La gentilezza – come dice papa Francesco – si esprime attraverso tre parole semplici, ma non così semplici da mettere in pratica, “permesso”, “grazie”, “scusa”.

La gentilezza è contagiosa: dunque lasciamoci prendere e contagiare!

Buon anno scolastico a tutti.

La Dirigente scolastica

Prof.ssa Rita Patrizia Bramante

Nessun commento: